Aldo Libri

 profilo Facebook

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio 1954, fin da giovanissimo si appassiona di politica: a 14 anni partecipa all’occupazione del Liceo Scientifico “Da Vinci”, nata su ispirazione del movimento anarchico reggino. Nel 1970 aderisce alla Fgci, nella cui segreteria provinciale sarà eletto l’anno successivo. Nel 1974 inizia la sua militanza sindacale in Cgil con l’incarico di costruire le Leghe dei Disoccupati.

Nel 1977 è eletto segretario generale degli edili. In seguito entra a far parte della segreteria della Cgil di Reggio Calabria, partecipando alla stesura della piattaforma “Vivibilità” ed alle lotte per sostenerla, fino alla conclusione con l’approvazione del Decreto Reggio.

Dal 1989 si sposta nel comprensorio Cgil della Piana di Gioia Tauro e ne diventa segretario generale. dal 1996 al 2001. Partecipa alla contrattazione del Patto per l’avvio del Porto di Gioia Tauro. Dal 2002 al 2010 è segretario generale della Filcams-Cgil Calabria. Nel 2011 il suo impegno civile e politico lo porta a fondare, con alcuni amici, l’Associazione Culturale SNaP (Senza Nulla a Pretendere), di cui è presidente. Dal 2013 ha ripreso l’attività sindacale fondando, a Reggio Calabria, il Sul.

Esordisce come scrittore con il porto senza Gioia (TRACCE, sabbiarossa, Rc 2012), diario della sua esperienza di uomo e di sindacalista nell’hub di Gioia Tauro.

Annunci