Un territorio ostico: la piana di Gioia Tauro in Calabria. Un’azienda virtuosa, capace di trasformare i problemi in opportunità, costruendosi come realtà positiva di green economy: Fattoria della Piana. L’inizio del nostro cammino con la cooperativa è datato ottobre 2016. Una piccola grande realtà, di cui era facile innamorarsi. E non solo per la bontà dei suoi prodotti caseari.

A Fattoria mancava un’identità, una strategia di comunicazione capace di affiancarsi e valorizzare le strategie di impresa che si stavano delineando. A partire dal cambio del logo in atto. La tagline è nata sull’esigenza di non diventare irriconoscibile per il blocco di clientela fidelizzata e, nel frattempo, di raggiungere nuovi target allargati. L’azione è stata la costruzione di un evento a largo raggio, durato dall’8 dicembre 2016 all’8 gennaio 2017: il dono di un albero di Natale alla città di Reggio Calabria. Intorno all’albero abbiamo costruito eventi di condivisione (zampognari, canti e balli, che nel 2017 sono aumentati ulteriormente in numero e tipologia) ed un gioco, un percorso in cui dal vecchio logo, esterno all’area, si arrivava, seguendo le frecce e la tagline, all’interno dell’albero, contenente il nuovo logo.

La Calabria buona si muove è molto più di una tagline: è un modo di essere, un’aspirazione, una sintesi, una narrazione. Un percorso identitario, in cui si è riconosciuto un sempre maggior numero di realtà positive del territorio. A partire da allora: le foto sotto all’albero sono diventate virali, raggiungendo anche il Tg2. La popolarità di Fattoria è cresciuta esponenzialmente a tutti i livelli. Abbiamo portato in Fattoria – e in Masseria – personaggi di fama nazionale e internazionale, per far conoscere a ciascuno di loro questa Calabria buona che si muove. Servizi televisivi, articoli, puntate speciali di contenitori di approfondimento: da allora, dai “tempi di semina e di raccolta”, come abbiamo titolato il progetto strategico presentato a inizio 2017, Fattoria della Piana ne ha fatta, di strada: la Calabria buona si muove da allora.

Annunci