Muoverci per rimanere vivi

Scriveva uno degli scrittori che amiamo di più, Albert Camus: “Girando sempre su se stessi, vedendo e facendo sempre le stesse cose, si perde l’abitudine e la possibilità di esercitare la propria intelligenza. Lentamente tutto si chiude, si indurisce e si atrofizza come un muscolo”. I nostri muscoli, che sono i granelli con cui sei anni fa abbiamo iniziato il cammino da editori, sono giovani in continuo movimento. Tutto vogliono fare – tutto vogliamo fare – fuorché girare a vuoto o fare sempre le stesse cose. Chi ci segue sa di che parliamo.

Quindi. Muovendoci ci adeguiamo ai tempi, in evoluzione (o involuzione? ma questa è un’altra storia).

Quasi naturale per noi apportare quelle piccole, quasi impercettibili modifiche capaci di mantenerci in movimento continuo. Rimaniamo gli stessi granelli di sempre nella linea editoriale, nei contenuti scelti con cura, nella creatività, nella qualità – quasi feticistica, lo ammettiamo, ma quando si amano i libri è così – di ogni singolo volume che si materializza nell’eccellenza della carta, della stampa, della rilegatura con cucitura in filo refe, della brossura. Rimaniamo gli stessi granelli di sempre. Siamo un po’ più moderni nel minimo restyling del nostro logo e nell’impostazione grafica delle cover, ma farete davvero fatica ad accorgervene. E dunque non ci resta che augurarvi buone letture.

Annunci